Sarah Morris porta il Big Ben in metropolitana

I poster dell’artista Sarah Morris, realizzati su commissione per celebrare le Olimpiadi e le Paraolimpiadi di Londra 2012, sono stati selezionati dalla curatrice del progetto Art on the Underground per un’installazione site-specific all’interno della fermata della metropolitana di Gloucester Road

Anish Kapoor, “Dirty Corner” – Nell’angolo oscuro di noi stessi

Nelle intenzioni di Anish Kapoor, è lo spettatore a completare l’opera. Non solo a darle un senso: proprio un contenuto. L’affermazione è da interpretarsi alla lettera, se si vuole fare esperienza della seconda parte della sua mostra a Milano, all’interno della cosiddetta Cattedrale nella Fabbrica del Vapore. Dopo le riflessioni esistenziali ispirate dagli specchi e dai rossori materici alla Rotonda della Besana, la vista di Dirty Corner mi ha tolto il fiato.

La Biennale – Eventi collaterali: “Pino Pascali. Ritorno a Venezia”

Tra le quattro iniziative italiane che la Biennale di Venezia di quest’anno ha accolto nel programma ufficiale degli Eventi collaterali (37 in tutto), non passa inosservato il ritorno di una “vecchia conoscenza” dell’Esposizione Internazionale d’Arte nella Laguna: il “Ritorno a Venezia” – dal nome dell’evento promosso dalla Fondazione Museo in collaborazione con la Regione Puglia – ha tutti i caratteri di una retrospettiva che vuole rendere omaggio a Pino Pascali, nel contempo proponendosi di indagare sull’attuale stato dell’arte nella sua terra d’origine e non soltanto.

Gli “Eroi” di Danilo Eccher alla GAM di Torino: là dove solo osano gli artisti

Nonostante il titolo (“Eroi”), la mostra in corso alla GAM (curata da Danilo Eccher con la collaborazione di Alessandro Rabottini) non vuole sostanziare un’idea di lotta in solitaria, perché di fatto si tratterebbe di un anacronismo: se l’arte decide allora di porsi in una posizione emblematica, lo fa in forza dell’accumulazione di saperi di cui è depositaria…

In classe con classe alla GAMeC di Bergamo

Visitabile fino al 24 luglio 2011, la mostra “La classe non è acqua” espone i lavori di cento studenti che, affiancati dagli educatori museali della GAMeC, si sono confrontati con le opere di nove grandi artisti contemporanei e un ampio ventaglio di tecniche e materiali, poetiche e tematiche: Carla Accardi, Stefano Arienti, Joseph Beuys, Allan Kaprow, William Kentridge, Thomas Schütte, Cindy Sherman, Andy Warhol.

Man Ray allo specchio

Per restituire tutta la libertà creativa (se non individuale) di Man Ray, artista capace di attraversare le maggiori avanguardie artistiche di inizio Novecento, il Museo d’Arte di Lugano ha scelto un particolare leitmotiv per strutturare la mostra monografica dedicatagli: la sua stessa autobiografia.

Attraverso lo spazio, oltre la materia: Anish Kapoor a Milano

Dopo Tony Oursler, Gianni Mercurio e Demetrio Paparoni portano a Milano un’altra figura di spicco nel panorama artistico contemporaneo: Anish Kapoor, in mostra contemporaneamente presso la Rotonda di via Besana e la Fabbrica del Vapore, la cui Cattedrale ospita per l’occasione una monumentale installazione percorribile site-specific.

Dall’Io all’altro: Tony Oursler in mostra al PAC di Milano

Il PAC – Padiglione di Arte Contemporanea di Milano ospita la prima grande retrospettiva dedicata in Italia ai lavori realizzati nell’ultimo decennio da Tony Oursler, ideatore delle cosiddette “sculture-screens”, per un affrancamento della videoarte dalla cornice dello schermo televisivo e il concretizzarsi delle sue potenzialità interattive.

Fondazione nomade per una cultura diffusa

Un organismo mobile, flessibile, “nomade”: già dal nome, si presenta così la Nomas Foundation istituita nel 2008 da Stefano e Raffaella Sciarretta, due collezionisti che dagli anni Novanta si confrontano con la migliore e più giovane arte, nazionale e non. Sorge a Roma con l’obiettivo di sostenere gli attuali linguaggi dell’arte internazionale, in sintonia con la loro mobilità e la vocazione a raggiungere ogni ambito della vita.

Fondazione SoutHeritage: Matera tra arte e cultura d’impresa

La cultura come conseguenza dell’assunzione di una responsabilità sociale da parte dell’impresa: nasce così la Fondazione SoutHeritage, nella convinzione che un’azienda possa produrre diverse tipologie di ricchezza sul territorio in cui opera, proprio a partire dalla valorizzazione del contesto stesso.

Tag Cloud

 

Featured picture
Licenza Creative Commons
La Traccia by Caterina Porcellini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Software Design & Development StefanoAI