Non sono una Signora!

A far del bene agli asini, si ricevono solo calci. No, un attimo: da amante degli animali, confido che un ciuchino saprebbe ripagarmi di una gentilezza. Al contrario di questi “ragazzi di oggi”, che ancora non hanno imparato a sbronzarsi come si deve e, una volta che li rimetti in sesto, ti si rivolgono con appellativi ingiuriosi. Screanzati!

Di elezioni e democrazia, in Afghanistan e altrove

L’Afghanistan è un Paese che, una testimonianza dopo l’altra, mi sta dimostrando di tenere al proprio futuro con molta più foga e convincimento di quanto io, occidentale abituata a dare tutto per garantito, avrei mai potuto immaginare.

Menu antipanico

Sono solo le undici, già quasi mezzogiorno, e cosa hai concluso: niente. E il programma che avevi per oggi è a buon punto come la tua ansia, o no? E allora stacchi, prendi una pausa da un lavoro che neanche hai iniziato. E chiudi la mattina e pensi al menu del pranzo.

Lo strano caso del pianoforte abbandonato

Sabato scorso non sapevo ancora che fosse diventato un caso per mezza New York: il pianoforte abbandonato sull’East River di Manhattan, che era già riuscito a farsi notare da tutti ed essere reclamato da nessuno. Uno strumento ingombrante, che ci si chiedeva come fosse arrivato lì sulla riva, con quello che costa. Con quello che significa. Appunto: perché sono andati tutti a fotografarlo?

Consigli per il weekend: l’Albergo Diurno Venezia a Milano

Stavo per terminare il mio lavoro quotidiano su Facebook – perché sì, ci sto soprattutto per lavoro – quando mi è capitato sott’occhio quest’album, pubblicato sulla pagina ufficiale del Comune di Milano | Palazzo Marino […]

Di autori, editor e altre figure leggendarie

Il 20 febbraio ho lanciato un mio nuovo progetto, HALFαDOG: tratta della mia famiglia (soprattutto levriera) ed è realizzato insieme a Companion. Di personale, qui, c’è tutto. Eppure negli ultimi giorni mi sono resa conto che mi stavo sempre più comportando come se fossi ancora in redazione. Così, ho scritto a Companion una mail: questa, la proposta di una sorta di tregua nell’eterna lotta tra editor e autori.

Fotografia | Mi rifiuto

Mattina a Milano, una delle poche in cui mi decido a mettere il naso fuori dal mio esilio volontario in provincia. Questa immagine mi ha dato la conferma di quanto andavo già pensando: non è (solo) la crisi che sta uccidendo questa città; è il miope che, preso a difendere un ridicolo margine di guadagno, non comprende che ad affamare gli altri ci sta perdendo anche lui.

“Dai diamanti non nasce niente” di Serena Dandini (2011)

Non il solito manuale sul giardinaggio: un bel saggio divulgativo, che racconta storie e segreti di questa passione condivisa nel tempo da personaggi tanto illustri quanto “insospettabili”.

Consigli di lettura: 5 romanzi che ho apprezzato nel 2013

Di una settantina di libri letti nel 2013, comprendendo saggi e fumetti, questi sono i cinque romanzi che più mi sono rimasti impressi. Se non riuscite a orientarvi tra classifiche di vendita, critiche letterarie e quarte di copertina, provo con questo post a fare come, quando lavoravo in libreria, un cliente mi chiedeva un consiglio: vi racconto le mie impressioni, da lettore a lettore.

“Vergogna” di J. M. Coetzee (1999)

La vergogna come metro di giudizio della società, interiorizzato dai suoi componenti; la vergogna come quello che bisognerebbe provare quando le pulsioni si fanno sentire, a dispetto delle regole sociali. Ma se a quelle pulsioni non si resiste, e la debolezza si fa forte delle aspirazioni umane alla decenza, allora dovrebbe subentrare il senso di colpa. Quel pentimento che il protagonista del libro non avverte, almeno non per se stesso. Si vivrà con ben altri tormenti come padre, quando la figlia vorrà affermare la propria indipendenza rispetto agli stessi valori “civili” di cui il padre si fa inconsapevole portatore.

Tag Cloud

 

Featured picture
Licenza Creative Commons
La Traccia by Caterina Porcellini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Software Design & Development StefanoAI