06.Mag.10

Christian Grande DesignWorks

Viene qui passata brevemente in rassegna la recente produzione dello studio di Parma, capace di realizzare opere di design a 360 gradi: partendo dall’automotive, infatti, Christian Grande si è presto affermato nello yacht design, estendendo recentemente la propria attività al settore del wellness.

By

Christian Grande, classe 1972, emerge tra i più giovani designer italiani già nel 1992, anno in cui ha inizio la sua collaborazione con Sessa Marine, marchio storico della nautica, per il quale disegna le nuove imbarcazioni. Di straordinario, nella rapida affermazione di Grande, non c’è soltanto il dato anagrafico: l’emergente infatti viene da una formazione spesa in tutt’altro settore, quello dell’automotive.

lancia-di-lancia

La capacità che ha dimostrato Christian Grande nel coniugare car e yacht design si è vista ancora in tempi recenti, quando il suo studio parmigiano è stato chiamato a realizzare il gommone Lancia di Lancia, imbarcazione performante meglio conosciuta per aver accompagnato le celebrità hollywoodiane lungo i lidi veneziani, nel corso della 66° edizione del Festival del Cinema. Partendo dall’esame dei dettagli di alcune Lancia storiche, in primis l’Aurelia degli anni Sessanta e l’aggressiva Stratos Zero del successivo decennio, lo staff ha riproposto nel nuovo prodotto una sintesi dei caratteristi distintivi del design automobilistico Lancia: lo si vede per esempio nelle nervature anteriori e nella sagoma del prendisole, chiari riferimenti alla calandra delle Lancia contemporanee, o nelle fiancate che tanto richiamano le ardite superfici proposte da Bertone nel 1970.

Oggi però, Christian Grande DesignWorks non si limita alla sola nautica. Lo studio si compone di 15 collaboratori con professionalità diversificate: la fusione delle esperienze, desunte dai settori più disparati, permette di affrontare contemporaneamente molteplici commesse, caratterizzate da esigenze specifiche. Lo studio di prodotto non si limita certo alla sola forma estetica, perché Christian Grande s’interessa dell’applicabilità dei materiali, del ciclo produttivo e della fattibilità del progetto, che deve risultare in un prodotto industriale di successo, prima che un’opera d’arte. Con il diffondersi della cultura del benessere, le richieste della clientela hanno riguardato sempre più elementi di arredo e sanitari, spesso sotto l’insegna del wellness. Lo studio di design ha accolto la sfida rinnovandosi attraverso il confronto con temi progettuali inediti, quali l’ergonomia e la tecnologia ecocompatibile.

silanus_1arbatax

Tra le attività correlate al settore, si segnalano le cabine doccia Silanus e Arbatax per Calibe. I modelli si distinguono naturalmente nell’estetica (basata su elementi curvi e tubolari nel primo caso, più lineare e squadrato il secondo), ma sono accomunati da una profonda analisi della forma, che vuole rendere massimamente confortevole anche un’esperienza quotidiana quale il farsi la doccia. Arbatax, per esempio, è dotata di un sistema automatizzato di apertura della cabina: la necessità d’installare una motorizzazione complessa in un incavo dalle dimensioni ridotte ha portato a lavorare sulla miniaturizzazione degli elementi che, tra l’altro, data l’applicazione dovevano presentare caratteristiche imprescindibili (impermeabilità, funzionamento silenzioso, durevolezza).

Tag:, , , , , , , , , , ,

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

Tag Cloud

 

Featured picture
Licenza Creative Commons
La Traccia by Caterina Porcellini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Software Design & Development StefanoAI