02.Mar.10

“Green Life – Costruire città sostenibili”

L’edilizia ecocompatibile non è un’utopia, ma una necessità in cerca di un’urgente concretizzazione. A partire da questa premessa si sviluppa la mostra “Green Life”, che è stata inaugurata alla Triennale di Milano il 5 febbraio ed è possibile visitare fino al 28 marzo. Il progetto espositivo vuole stimolare un dibattito attorno al concetto, a tutta prima contraddittorio, di un “ecosistema urbano”, passando in rassegna quelle eccellenze (architettoniche o urbanistiche) che di fatto già l’hanno concretizzato.

By

Tetto Expodach

Green Life: costruire città sostenibili è l’esibizione che la Triennale di Milano, con Legambiente e l’Istituto di Ricerche Ambiente Italia, dedica ad architetti e città che si sono adoperati concretamente per un’architettura compatibile con il sistema che l’accoglie.
La rassegna si concentra su progetti già realizzati, documentando il presente di questi interventi edilizi che, pur sensibili allo scenario futuro, hanno sostituito il pensiero utopico con la pratica costruttiva. Prendendo le mosse dalla realtà, non sorprende che le prime risposte vengano dall’ambiente urbano. Non si può difatti prescindere dal dato statistico dell’inurbamento di metà della popolazione mondiale: pensare questi luoghi dell’artificiale come ecosostenibili è divenuto un obbligo.
Saranno allora presenti i progetti di quei quattro architetti (Norman Foster, Richard Rogers, Renzo Piano, Thomas Herzog) che, già nel 1996, promuovevano la Carta Europea per l’Energia Solare nell’Architettura e nella Pianificazione Urbanistica. Oltre ai singoli esempi architettonici, la mostra offre un viaggio virtuale in 9 città che hanno adottato come propria filosofia urbanistica la sostenibilità ambientale: da Stoccolma ad Amsterdam, è questa la concezione che ha preso ormai piede nel Nord Europa.

Genzyme Corporation Headquarter

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

Tag Cloud

 

Featured picture
Licenza Creative Commons
La Traccia by Caterina Porcellini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Software Design & Development StefanoAI