26.Lug.08

Danza degli Orixas – Bologna, 24/28 luglio

Dal Brasile alla Scandinavia: i primordi della danza E’ ormai un sistema pedagogico collaudato, quello che Augusto Omolù porta al Teatro Ridotto di Lavino di Mezzo questa settimana. Da giovedì parte infatti il seminario sulla […]

By

Dal Brasile alla Scandinavia: i primordi della danza

E’ ormai un sistema pedagogico collaudato, quello che Augusto Omolù porta al Teatro Ridotto di Lavino di Mezzo questa settimana. Da giovedì parte infatti il seminario sulla Danza degli Orixas (leggasi Oriscias), che il ballerino e coreografo conduce dal 2002, ospite di varie istituzioni europee e statunitensi. La Danza degli Orixas é un lavoro sui quattro elementi costitutivi della natura (acqua, aria, terra, fuoco) ed è imprescindibile per qualunque attore ed interprete che voglia giungere alle basi della danza afro e di quella contemporanea tutta, per padroneggiare appieno il proprio corpo, diventando consapevole della sua comunicatività. Prima di giungere alla superficie, però, per Omulù bisogna esplorare l’energia interiore, facendo fluire lo spirito vitale (Axè) che promana dal mondo esterno. Gli Orixas infatti altro non sono, nelle pratiche religiose afrobrasiliane come il Condomblè, se non una manifestazione del Dio venerato in forma di spiriti, ciascuno con la propria storia chiamato a presidiare una forza dell’universo naturale.
Alla maggioranza, questo discorso rischia di non significare alcunchè. Eppure basta citare l’Odin Teatret di Eugenio Barba perchè compaia finalmente un orizzonte entro cui inquadrare queste pratiche teatrali. Non è infatti un caso che Omolù abbia messo a disposizione dell’Ista di Barba (e poi dello stesso Odin Teatret, dal 2001) il proprio background acquisito nella natale Salvador de Bahia. Siamo all’interno del cosiddetto Terzo Teatro, un lavoro costante di ricerca ed autoapprendimento non finalizzato alla produzione di uno spettacolo, ma a mettere in relazione culture diverse. L’esperienza teatrale diventa antropologia, ovvero un’esperienza di vita.

Quando: da giovedì 24 a lunedì 28 luglio, ore 10-14.00
Dove: La Casa delle Culture e dei Teatri – Teatro Ridotto, Via Marco Emilio Lepido 255, Lavino di Mezzo Bologna (BO)
Informazioni ed iscrizioni: 051402051 – 3339911554 – 3343636322

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

Tag Cloud

 

Featured picture
Licenza Creative Commons
La Traccia by Caterina Porcellini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Software Design & Development StefanoAI