16.Lug.08

Massive Attack a Ravenna, sabato 19 luglio

Suoni dalla giungla metropolitana: Massive Attack in concerto Piace che una città storica come Ravenna possa ospitare questo sabato un gruppo terribilmente contemporaneo, quale può essere lo storico nome Massive Attack. In fondo, la band […]

By

Suoni dalla giungla metropolitana: Massive Attack in concerto

Piace che una città storica come Ravenna possa ospitare questo sabato un gruppo terribilmente contemporaneo, quale può essere lo storico nome Massive Attack. In fondo, la band non ha mai disdegnato alcuna sorta di commistione, fondando il proprio successo sulla proposta di contrasti forti che esulano da qualsiasi etichetta di genere.

Non a caso i Massive Attack hanno sempre ripudiato la definizione di Trip Hop, termine designato dalla critica per identificare la nascita del gruppo come una filiazione dell’hip hop statunitense, cui si aggiungono sonorità di stampo anglosassone che portano ad una musica più complessa e stratificata. Complesso è lo stesso progetto musicale, viste le numerosi collaborazioni intercorse e, soprattutto, le frequenti dipartite dei membri. Allo stato attuale, dei fondatori rimangono soltanto Robert Del Naja e Grantley Marshall, mentre personaggi come Andrew Vowles o Tricky hanno finito per staccarsi dal gruppo, preferendo carriere soliste o un’ortodossa fedeltà alle origini.

Se, infatti, il primo album Blue Lines (1991) è la pietra miliare che segna un nuovo percorso estetico, già la terza produzione Mezzanine (1998) fa registrare una radicale svolta verso sonorità dark, suoni tesi, chitarre distorte ed una combinazione di drum machine e percussioni live che lascia indietro quell’impronta jazz sottintesa nei precedenti album. Fedeli al proprio nome, l’attacco alla tradizione musicale si fa massiccio, spingendo nelle opposte direzioni di un recupero della primitività del sound e di una contestualizzazione contemporanea all’insegna del sintetismo elettronico. Non a caso anche le esibizioni dal vivo conosceranno una naturale evoluzione, dai giradischi ad un’attrezzatura mista di strumenti tradizionali ed effetti di luce della United Visual Artists. Il lato oscuro della musica la fa da padrone: energia, aggressività, seduzione, viene scatenato tutto un immaginario notturno, che ha per sfondo le giungle d’asfalto delle città industrializzate.

I Massive Attack sono attualmente impegnati per un nuovo album, ipoteticamente intitolato Weather Underground. E’ ormai chiaro che Massive Attack è un progetto autonomo, slegato dai suoi componenti, dal momento che Del Naja e Marshall stanno collaborando a distanza per la realizzazione del quinto album, il primo col produttore Neil Davidge, Marshall nel suo studio dall’altra parte di Bristol. Più che un concerto, quindi, l’evento al Pala De Andrè del 19 luglio sarà l’esperienza di un evento fisico e mentale. Quasi superfluo augurare buon viaggio.

Quando: sabato 19 luglio, apertura cancelli ore 19:00

Dove: Pala De Andrè, viale Europa 1, Ravenna

Biglietti: 35 euro

Informazioni: 0544 – 421211

Tag:, , , , , , , ,

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

Tag Cloud

 

Featured picture
Licenza Creative Commons
La Traccia by Caterina Porcellini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Software Design & Development StefanoAI