19.Giu.09

“Guardare da entrambi i lati”: è il consiglio di Sara Watt.

Il primo lungometraggio della regista australiana è un’ode all’imprevisto appostato dietro l’angolo.

By

Giunge finalmente nelle sale italiane, venerdì 19 giugno, il lungometraggio d’esordio della regista Sarah Watt: insediata da tempo una “succursale” in Australia, la Fandango ha infatti acquisito i diritti per la distribuzione di “Look Both Ways”, fattosi notare in Oceania per la grande fortuna critica (Miglior Film, tanto per l’Australian Film Institute che secondo il Film Critics Circle).

Una scena

La fiducia accordata alla Watt è probabile che si basi sulla forte affinità tra la linea cinematografica della Fandango e la poetica dell’australiana: in fondo, anche a “L’ultimo bacio” di Muccino sarebbe calzato bene il sottotitolo del film ora in uscita (“Amori e disastri”). Ancora una volta, i protagonisti sono alle prese con il dramma del vivere quotidiano, che bisogna affrontare a dispetto delle (improbabili) aspirazioni che ipotecano il futuro.

Courtesy of DaringToDo.
E’ possibile leggere il resto dell’articolo cliccando qui.

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

Tag Cloud

 

Featured picture
Licenza Creative Commons
La Traccia by Caterina Porcellini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Software Design & Development StefanoAI