16.Ago.12

3 Little Worlds: Bureau Spectacular al London Festival of Architecture 2012

Fino al 25 agosto, i visitatori del Project Space dell’Architecture Foundation a Londra possono sperimentare l’installazione realizzata dallo studio di Chicago: una fantasiosa scenografia praticabile, che molto deve all’immaginario dell’illustrazione, tra grafica e fumetto. Non per niente, oltre ad aver fondato Bureau Spectacular, Jemenez Lai ha pubblicato un “architectural graphic novel”, Citizens of No Place.

By

3 Little Worlds (“3 piccoli mondi”) è il titolo dell’installazione concepita dall’architetto emergente Jimenez Lai per il Project Space dell’Architecture Foundation a Londra, visitabile per tutta l’estate dei Giochi Olimpici 2012.
Anche la strategia del Bureau Spectacular, fondato da Lai a Chicago nel 2008, è a suo modo “ludica”: come afferma il fondatore, l’obiettivo dello studio di architettura è “realizzare storie che hanno luogo in realtà fittizie, ma offrono allettanti possibilità”.

Definizione d’intenti che, in effetti, potrebbe benissimo applicarsi a fumetti e graphic novel. Proprio alle forme più pop della narrativa per immagini si ispira il lavoro di Bureau Spectacular in mostra a Londra: una sorta di “fumetto al cui interno si può camminare, una finestra in un’altra realtà”, come l’ha definito lo stesso Jimenez Lai, che sembra aver preso alla lettera la lezione del disegno prospettico, con ciò ribaltandone di fatto l’esito.
La cosiddetta “verosimiglianza” delle rappresentazioni visive, infatti, presuppone che gli elementi di fantasia vengano assoggettati alle regole della realtà (geometrica ed euclidea), mentre in questo caso è uno scorcio della Cartoonish Metropolis – l’universo immaginario di Lai – a imporsi di fatto sulla “normale” percezione che lo spettatore ha del suo mondo.

Cliccando qui, è possibile leggere il resto dell’articolo sul portale Living24.it.

Related post:

Tag:, , , , , , , , ,

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

Tag Cloud

 

Featured picture
Licenza Creative Commons
La Traccia by Caterina Porcellini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Software Design & Development StefanoAI