10.Lug.11

In classe con classe alla GAMeC di Bergamo

Visitabile fino al 24 luglio 2011, la mostra “La classe non è acqua” espone i lavori di cento studenti che, affiancati dagli educatori museali della GAMeC, si sono confrontati con le opere di nove grandi artisti contemporanei e un ampio ventaglio di tecniche e materiali, poetiche e tematiche: Carla Accardi, Stefano Arienti, Joseph Beuys, Allan Kaprow, William Kentridge, Thomas Schütte, Cindy Sherman, Andy Warhol.

By

Con la sua inconfondibile verve, Giacinto di Pietrantonio motiva così la scelta del titolo (La classe non è acqua) della mostra in corso presso la GAMeC di Bergamo, da lui curata: “è una semplice frase popolare, un detto che si perde nel tempo, ma non nel senso, gioca con la relazione tra la classe scolastica e la classe dell’artista, tra i lavori fatti in classe con la classe, e la classe degli studenti e degli artisti, tra il fatto che i lavori fatti in classe potrebbero essere dei germi di classe, opere in erba e prime in qualche caso di una futura classe d’artista”.

Visitabile fino al 24 luglio 2011, la mostra espone infatti i lavori di cento studenti provenienti da tre istituti scolastici cittadini e altrettanti cicli dell’istruzione che, affiancati dagli educatori museali della GAMeC, si sono confrontati con le opere di nove grandi artisti contemporanei e un ampio ventaglio di tecniche e materiali, poetiche e tematiche: Carla Accardi, Stefano Arienti, Joseph Beuys, Allan Kaprow, William Kentridge, Thomas Schütte, Cindy Sherman, Andy Warhol.

Ribaltando la famosa leggenda riportata da Vasari ne Le Vite a proposito di Giotto “scoperto” da Cimabue nell’atto di disegnare un masso, Giacinto di Pietrantonio spiega che l’iniziativa (parte del progetto internazionale ARTools Art as tool for understanding contemporary changes) non nasce “tanto e non solo per vedere se fosse possibile riconoscere dei nuovi artisti […], ma soprattutto per produrre un materiale complesso […], che messo in mostra ci desse delle altre chiavi di lettura dell’opera degli artisti esposti. Vale a dire, creare la possibilità di leggere la loro opera a rovescio con gli occhi degli studenti, insomma leggere Cimabue attraverso i futuri Giotto”.

LA CLASSE NON È ACQUA. Maestri contemporanei VS giovani d’oggi
Bergamo, GAMeC
23 marzo – 24 luglio 2011

Martedì, mercoledì e venerdì h 15.00 – 20.00, giovedì h 15.00 – 22.00, sabato e domenica h 10.00 – 20.00
Ingresso: intero € 4,00, ridotto € 2,50

Informazioni: www.gamec.itwww.artoolsproject.eu

Related post:

Articolo pubblicato in una versione ridotta sul numero 8 di Arte Shop Magazine. Courtesy Action Group Srl.

Tag:, , , , , ,

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

Tag Cloud

 

Featured picture
Licenza Creative Commons
La Traccia by Caterina Porcellini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Software Design & Development StefanoAI