04.Giu.11

Attraverso lo spazio, oltre la materia: Anish Kapoor a Milano

Dopo Tony Oursler, Gianni Mercurio e Demetrio Paparoni portano a Milano un’altra figura di spicco nel panorama artistico contemporaneo: Anish Kapoor, in mostra contemporaneamente presso la Rotonda di via Besana e la Fabbrica del Vapore, la cui Cattedrale ospita per l’occasione una monumentale installazione percorribile site-specific.

By

Dopo Tony Oursler, Gianni Mercurio e Demetrio Paparoni portano a Milano un’altra figura di spicco nel panorama artistico contemporaneo: Anish Kapoor, scultore nato a Bombay ma rappresentante della Gran Bretagna alla Biennale di Venezia nel 1990; ovvero, un anno prima che la patria adottiva gli tributasse anche il Turner Prize.
Nei vent’anni trascorsi dalla sua prima affermazione, l’artista ha padroneggiato progetti di sempre maggiore estensione, fisica e concettuale, in una costante sperimentazione all’interno di scale dimensionali e ambienti eterogenei; con questi vanno a confrontarsi la materia e lo spazio manipolati da Kapoor nel tentativo di “generare – come dichiara l’artista – sensazioni, spaesamenti percettivi che porteranno a ognuno, diversi, magari insospettabili significati”.

L’installazione site-specific realizzata per la Fabbrica del Vapore restaurata di recente, che va a occupare lo spazio della cosiddetta “Cattedrale”, costituisce un’occasione esemplare per i visitatori di confrontarsi fisicamente con uno spazio trasformato – nello specifico – da un tunnel percorribile in acciaio lungo quasi 60 metri, appena appoggiato al suolo.
Se il progetto architettonico ha trovato posto presso la Fabbrica del Vapore, la Rotonda della Besana ospita invece opere e sculture, tra le quali spicca la monumentale My Red Homeland (2003) che, rimescolando incessantemente la cera rossa, costituisce un silenzioso inno al ciclo infinito di creazione e distruzione.

Anish Kapoor
Milano, Rotonda di via Besana – Fabbrica del Vapore
31 maggio – 9 ottobre 2011/8 gennaio 2012
www.anishkapoormilano.com

Articolo pubblicato sul numero 9 di Arte Shop Magazine. Courtesy Action Group Srl.

Related post:

Tag:, , , , , , , , , , ,

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

Tag Cloud

 

Featured picture
Licenza Creative Commons
La Traccia by Caterina Porcellini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Software Design & Development StefanoAI