02.Gen.11

MOCAK – Museum of Contemporary Art in Kraków

Inaugurato a Cracovia il Museo di Arte Contemporanea, progettato dallo studio Claudio Nardi Architects all’interno di quella che un tempo è stata la fabbrica di Oskar Schindler, della quale sono stati ripresi alcuni caratteri distintivi, veri e propri “segni” industriali.

By

Lo scorso 16 novembre il Museo di Arte Contemporanea MOCAK ha ufficialmente aperto i battenti a Cracovia, all’interno dell’ex sito industriale che ospitò un tempo la fabbrica di Oskar Schindler, l’imprenditore tedesco che Spielberg ha reso celebre con l’omonimo film, ambientato durante l’occupazione nazista.
Claudio Nardi, a capo del gruppo di progettisti che nel 2007 ha vinto il concorso internazionale indetto per il riadattamento dell’area, è partito proprio dalla necessità di integrare il segno industriale alla nuova realtà rappresentata dalla destinazione museale: solo un edificio è stato infatti eretto ex novo, mentre sono sei le fabbriche preesistenti riadattate, per ospitare una serie di attività istituzionali che spaziano dall’esposizione di una collezione di livello internazionale a programmi di residenza per gli artisti. Alla necessità di mettere ordine all’irregolarità dell’area e delle sue funzioni gli architetti hanno risposto sottolineando alcuni segni progettuali importanti, che si ponessero come punti di riferimento anche all’esterno del complesso.

L’elaborazione del progetto ha preso quindi le mosse dalla caratteristica copertura a shed degli edifici da conservare: la nuova costruzione è sovrastata da un manto coibentato in zinco-titanio che si propaga come un’onda fino alla struttura delle preesistenze, richiamandone la funzione industriale come fosse l’idea portante dello stesso museo. Tra gli altri elementi distintivi del progetto si annovera anche il “muro sud”, una quinta in cemento crudo che segna l’ingresso al museo, nel contempo sostenendone l’importante presenza, oltre il quale la struttura assume invece caratteri di leggerezza e luminosità, grazie tra l’altro agli ampi lucernari lineari che garantiscono un’illuminazione naturale a tutto il piano terreno dell’edificio.

Related post:

Tag:, , , , , ,

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

Tag Cloud

 

Featured picture
Licenza Creative Commons
La Traccia by Caterina Porcellini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Software Design & Development StefanoAI