21.Dic.08

Pendolarismo creativo

Una conversazione telefonica realmente occorsa. Special-K: Indovina dove sono. Suggerimento: statisticamente, è il luogo dove ho passato più tempo negli ultimi sei mesi. Il Paladino: La redazione! Special-K: Ebbene, no. Il Paladino: Allora sei a […]

By

Una conversazione telefonica realmente occorsa.

Special-K: Indovina dove sono. Suggerimento: statisticamente, è il luogo dove ho passato più tempo negli ultimi sei mesi.
Il Paladino: La redazione!
Special-K: Ebbene, no.
Il Paladino: Allora sei a casa davanti al computer.
Special-K: A casa non ci arriverò intera; minimo, lascio qui sul binario gli alluci e un altro paio di dita a scelta. Neanche 50 euro di stivali in saldo possono nulla, contro le attese alla stazione di Rho.
Il Paladino: …hai perso di nuovo il treno.
Special-K: Ho visto il Varese partire prima che il mio Novara si arrestasse in stazione. E ok, è previsto che funzioni così, ma quando mai Trenitalia rispetta gli orari?! Cazzarola, quei 3 minuti di ritardo cronico creano una coincidenza quasi karmica!
Il Paladino: Sei pendolare, non puoi sperare nell’inefficienza. E’ un paradosso.
Special-K: E intanto… Aspetta, hai un esempio in tempo reale di trasporto creativo, stanno giusto annunciando il treno che pensavo di aver perso… Quello che ho visto passare era un altro, che viaggiava con chissà quale ritardo cosmico. Va’ che si torna a sperare!
Il Paladino: Magnifico, anche per oggi hai quadrato il cerchio. Vengo a prenderti in stazione?
Special-K: …aspetta… Hanno annunciato il treno, sì, solo per dire che è soppresso. Gira che ti rigira, sempre su questo binario resto.
Il Paladino: …ok. Sono le sette, hai tempo due ore per arrivare a Busto e approfittare di un passaggio.
Special-K: …aspetta, aspetta! Sta arrivando un treno… non ho capito quale… sta arracando con un ritardo di un’ora e mezza, ma dicono che arriverà tra pochi minuti… Bene, può solo recuperare. Vedi, bisogna sempre avere fiducia! Ci vediamo allo Stato tra venti minuti?
Il Paladino: …non ci sto capendo niente.
Special-K: E’ così semplice, come fai a non capire?! Primo Varese alias “l’inaspettato”: perso, ma non era il mio ad essere puntuale, bensì un treno precedente in ritardo. E siamo giustamente al secondo Varese alias “il figliuol prodigo”: ma perdo anche quello che, anziché arrivare canonicamente dopo, viene proprio soppresso. Terzo Varese alias “il disperso”: arriva giusto in tempo per soddisfare le mie esigenze! Che delizioso saggio di teatro dell’assurdo. Ho i brividi, freddo ed estasi assieme.
Il Paladino: Tu che hai studiato arte, ti ricordi se i surrealisti hanno mai ammesso il loro debito d’ispirazione verso Trenitalia?

Tag:, , , , , ,

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

Tag Cloud

 

Featured picture
Licenza Creative Commons
La Traccia by Caterina Porcellini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Software Design & Development StefanoAI